[REQ_ERR: UNKNOWN] [KTrafficClient] Something is wrong. Enable debug mode to see the reason. Sanremo Rally Storico: secondo round del CIR Auto Storiche - #Grace

Gallery Sanremo Rally Storico: secondo round del CIR Auto Storiche

imgl5129

Sarà per i campioni annunciati in gara, o per le vetture attese sulle strade liguri, ma l’emozione alla vigilia del Sanremo Rally Storico è sempre alta. Il Cir Auto Storiche si concede un fine settimana nella Città dei Fiori, ma non sarà un week end di riposo, bensì una due giorni di serrate sfide con i cronometri su prove speciali disegnate tra mare e montagna. E’ il “Sanremo” a presentarsi per il secondo round della stagione Tricolore 2016 con un ricco parterre di auto, di piloti e di campioni.

Poche settimane prima era successo al Rally delle Vallate Aretine, apertura della caccia ai titoli, di veder schierati tanti pretendenti alle corone nazionali, ed in questo fine settimana li ritroviamo quasi tutti all’appuntamento nella Riviera di Ponente.

Matteo Musti, il pavese vincitore nella scorsa edizione del rally matuziano, con Fancesco Granata si ripropone di bissare il successo al volante della Porsche 911 Rsr Gruppo 4 che ha permesso a Mimmo Guagliardo, di aggiudicarsi il primo round toscano. Ma non avrà vita facile il lombardo, già campione italiano della specialità, della partita assoluta e del secondo Raggruppamento sarà anche il campione europeo ed italiano Lucio Da Zanche, affiancato da Daniele De Luis, finalmente al rientro in una delle gare dove si esprime al meglio, sempre a bordo della coupe di Stoccarda. Ma entrambi devono fare i conti con Erik Comas che, in coppia con Jano Vesperini deve recuperare la battuta d’arresto subita al recente Costa Brava, presentandosi preparatissimo con la Lancia Stratos con la quale insegue il titolo europeo di categoria. Tutta da gustare sarà la seconda gara nell’italiano del pavese Riccardo Canzian, affiancato da Agostino Benetti sulla Opel Kadett GTE Gruppo 4 e quella del friulano Maurizio Finati, con Martina Condotto sulla bella Fiat 124 Abarth Rally a giocarsi posizioni di classifica con Rino Righi e Marco Iacolutti a bordo della Ford Escort MK1, anche se attesi a confermare le prestazioni ottenute in quel di Arezzo sono Davide Cesarini e Mirco Gabrielli con la Ford Escort MK2. Seconda gara Tricolore 2016 anche per l’iridato del ciclismo Bruno Vicino, passato ai rally storici su Renault Alpine A 110S, assieme a Giovanni Frigerio

La competitività non fa difetto neppure al sammarinese Denis Colombini, navigato da Michele Ferrara, secondo assoluto all’Aretine e primo del 4 Raggruppamento con la BMW M3, che sarà sicuramente da inserire nella lista dei candidati, da dove non si dovrà escludere “Pedro”, con Emanuele Baldaccini, e neppure “Lucky” e Fabrizia Pons che potrebbero trovare le condizioni d’asfalto adeguate per far andar forte le loro Lancia Delta. Rivedremo in gara con la torinese integrale il milanese “Peter” Zanchi, con Dario D’Esposito, atteso ad occupare il ruolo che gli compete nella lotta per l’affermazione, ed anche il campione in carica del 4. Raggruppamento Paolo Baggio, a dividere con Giancarlo Rossini l’abitacolo della Lancia Rally 037. La berlinetta a trazione posteriore è la vettura pilotata anche da Claudio Covini, con Andrea Brega, e da Simone Giombini, con Stefano Cirillo. Tra gli iscritti del 4. Raggruppamento anche il veronese Nicola Patuzzo, su Toyota Celica.

Il lungo elenco di “nomi” del 3 Raggruppamento, mette in evidenza il genovese Maurizio Rossi, secondo di categoria ad Arezzo conseguito assieme a Riccardo Imerito, sulla Porsche 911 Sc, ma anche il valenzano “Zippo” Andrea Zivian, con Fabio Cadore e la Audi UR Quattro Gruppo 4. Seconda gara al volante della Porsche 911 per il biellese Roberto Rimoldi, navigato da Marina Frasson, e rientro con una potente vettura tedesca per il bresciano Marco Superti, con Marco Dell’Acqua. In gara è annunciata anche la Fiat 131 Abarth di Massimiliano Girardo ed Elio Baldi.

Primo Raggruppamento per due soli equipaggi italiani a duellare: Antonio Parisi – Giuseppe D’Angelo su Porsche 911 S; Carlo Fiorito e Marco Calegari su BMW 2002 Tii contro i quattro equipaggi stranieri.

I Piloti d’Oltrealpe sono capitanati dal novergese Valter Jensen, lo svedese Mats Myrsel e lo spagnolo Antonio Sainz, tutti su Porsche 911 Rsr della 2. Categoria; lo spagnolo Daniel Alonso ed il francese Serge Cazaux con le Ford Sierra Cosworth 4. Categoria

Il programma del 31esimo Sanremo Rally Storico, s’apre Giovedì 7 aprile con le verifiche sportive e tecniche che avverranno nel pomeriggio in Piazzale Adolfo Rava di Sanremo dalle ore 15 alle 18.30, in concomitanza con lo Shake Down a San Romolo fra le 14.30 e le 17.30. La prima delle due tappe di gara, scatterà dalla Vecchia Stazione alle ore 15.47 di venerdì 8 e terminerà in Piazza Borea d’Olmo alle 21.37. I chilometri delle sei prove speciali della prima tappa sono pari a 67,52. La seconda tappa scatterà alle 8.40 di sabato, prevede cinque prove speciali per 84,92 chilometri cronometrati, il riordino con buffet ad Oneglia, presso lo stabilimento Olio Carli alle ore 14 e la conclusione alle ore 18.38 sul palco arrivi della Vecchia Stazione.

Lascia un Commento

© 2012 1MEDIA S.r.l - P. IVA 10662090017 - Via Massa 11/C - 10023 - Chieri (TO)
Tel. +39 (0)11.9470400 (r.a.) - Fax +39 (0)11.9470577 - E-mail: segreteria@1media.it - www.barberoeditorigroup.it | Create by Artwork - web agency milano