Gallery Rinviato a ddd il primo Rally Costa Smeralda Storico

 

Costa Smeralda Storico 2014

 

La prima edizione del Rally Costa Smeralda Storico è stato rinviato a data da destinarsi. Di comune accordo gli organizzatori hanno deciso di posticipare a data futura lo svolgimento della gara. Sabotata da più parti la manifestazione messa in calendario dal 5 all’8 giugno è stata rinviata.

«Non è assolutamente una questione di iscritti: i problemi erano altri», spiega Vito Piarulli, l’uomo di Motorprojet chiamato a mettere insieme una missione che si è rivelata impossibile. Dopo uno stillicidio durato mesi gli organizzatori sono stati costretti a dare forfait a pochi giorni dal via. Alla base del dietrofront c’è la presa di posizione dell’Ac Sassari proprietaria del logo Rally Costa Smeralda che ha deciso di porre una forte e decisa opposizione al progetto.

Una situazione divenuta inevitabile anche difronte alla grande confusione creata dalla messa in calendario di una manifestazione con lo stesso nome (Costa Smeralda Vintage) subito dopo l’ufficializzazione della prima edizione del Rally Costa Smeralda Storico che ha creato perplessità tra i concorrenti tra quale delle due fosse quella ufficiale. In questo contesto si è innescato un tira e molla sul logo che il Consorzio Costa Smeralda aveva dato in concessione per l’utilizzo all’Aci-Csai.

Grande è la delusione da parte del Comune di Palau che aveva creduto fermamente in questo progetto e che adesso è pronto a rimboccarsi le maniche per dare vita in futuro a un rally che non si chiamerà più Rally Costa Smeralda Storico a meno che non ci siano opportune e inattaccabili garanzie.

Rammaricati e delusi anche gli iscritti, la maggior parte dei quali proveniente dall’estero che avevano visto con entusiasmo la possibilità di unire una vacanza alla disputa di un rally dall’importante trascorso. «È un vero peccato perdere questo evento, l’ennesima occasione persa», ha dichiarato il delegato Csai Mario Maulu.

Delusissimo, infine, anche Harri Toivonen che aveva accettato di partecipare all’evento con un’importante iniziativa promossa da Abarth, in memoria del fratello Henri che ha subito telefonato agli organizzatori esprimendo solidarietà e tutto il suo disappunto verso chi ha determinato il rinvio a data da destinarsi di un evento costruito anche in memoria del fratello Henri che aveva un rapporto profondo con la Costa Smeralda. Un trattamento che un’icona delle corse come il finlandese non meritava. Harri Toivonen ha promesso, però, agli organizzatori e ai propri fans di rivederci al Rallylegend, manifestazione che gode di ben altro trattamento.

Lascia un Commento

© 2012 1MEDIA S.r.l - P. IVA 10662090017 - Via Massa 11/C - 10023 - Chieri (TO)
Tel. +39 (0)11.9470400 (r.a.) - Fax +39 (0)11.9470577 - E-mail: segreteria@1media.it - www.barberoeditorigroup.it | Create by Artwork - web agency milano