Gallery Rally Lana Storico: quinto round del CIR Auto Storiche

Pedro-Emanuele Baldaccini (Lancia Rally 037)

Il Rally Lana Storico che si corre questo fine settimana a Biella, è il quinto appuntamento del calendario 2014: in pratica il fatidico giro di boa della serie Tricolore ACI CSAI. Gara impegnativa, calda, guidata, dal ritmo incalzante, ma anche un mix di spettacolo nel più puro significato del termine. Una manifestazione che concilia le esigenze dei rallisti più smaliziati e tecnici e di quanti desiderano trascorrere un fine settimana col piacere di stare in compagnia di vecchi amici e rifarsi gli occhi con vetture di un passato più o meno recente, più o meno vincente, ma sempre nel cuore di tutti.

Come al solito, da quando si è riproposta sulla scena, la manifestazione organizzata dai ragazzi della BMT Eventi e della Veglio 4×4 si segnala per una serie di iniziative collaterali di elevato spessore, d’elevato interesse sportivo ma anche nel sociale: significativo infatti il supporto concesso alla Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici per il progetto “La casa per l’autismo”, volto a mettere a disposizione una struttura a supporto di una quarantina di famiglie che necessitano di assistenza, tutte le vetture iscritte alla gara recheranno l’adesivo “Io corro per.la casa per l’autismo!” .

Il 4° Rally Lana Storico sarà gara fondamentale non solo per i pretendenti al Campionato Italiano Rally Autostoriche e alle relative Coppe e Trofei Csai, ma anche per il Trofeo A112 Abarth, Challenge Rally Autostoriche, Coppa Michelin – Porsche, Memory Fornaca e per il Campionato Piemonte e Valle d’Aosta. Ci saranno anche le vetture “classiche” del periodo J2 (1986-1990), oltre a quelle della regolarità sport e della categoria “allstars”.

Baltigati, Romanina, Campore, Bioglio, Ailoche, Curino sono punti cardinali dei rallisti piemontesi, tratti di strada che saranno affrontati daicentotrentasette iscritti all’evento biellese, di cui gli ottantotto per il Cir Auto Storiche che comprendono i dieci del Trofeo A 112 Abarth.

“Rettilinei? Al Lana non esistono.solo curve e contro curve, una dietro l’altra” “Pedro” affronta per la prima volta il rally biellese “una infinita sequenza, per questo è importante prepararsi bene. Non sarà facile contro Negri, ma anche contro Trelles, Comas, Ormezzano e poi Chentre, i forti locali.la vedo dura”.

Non ci sarà “Lucky”, stoppato da impegni di lavoro, ma il bresciano leader del campionato non si tira di certo indietro e non vuole lasciare nulla al caso nel duello che lo opporrà a Negri, che si difende “Io il favorito? Forse. Mi giocherò tutte le carte su Curino e Romanina. Sono tranquillo, ma sono molti i tratti stretti e tante le ripartenze che potrebbero mettermi in difficoltà con la Audi”. Sulle strade di casa che lo hanno visto trionfare negli anni passati, il biellese si gioca una bella fetta delle possibilità per rientrare in gioco nella rincorsa al titolo.

Anche Nicholas Montini punta ad un buon risultato nella gara piemontese e la sua Porsche potrebbe permettergli di guidare forte. Si ripresenta con la BMW 2002 Ti l’ex campione italiano Marco Savioli, e la piacentina Isabella Bignardi rientra con la Opel Kadett GTE. Federico Ormezzano lascia la Talbot Lotus in officina, per i dovuti rialzi, e rispolvera la 911 Rsr dei Balletti con la quale vinse nel passato. Non poteva che rispondere affermativamente alla chiamata degli appassionati piemontesi l’ex campione mondiale di Gruppo N Gustavo Trelles, come il francese ex formula Erik Comas sarà al via immancabilmente al volante di una Lancia Stratos HF. Non mancheranno di dir la loro il bresciano Roberto Montini, Porsche 911 Team bassano, l’aostano Elwis Chentre ed i biellesi Omar Bergo, Marc Laboisse con le Porsche 911, oppure Serafino Tolfo, Paolo Nodari ed Erminio Forti per restar in team coupé di Stoccarda.

Di assoluto interesse la lotta per il 1. Raggruppamento, con i due porschisti contendenti Emanuele Paganoni e Luigi Zampaglione a duellare direttamente per la leadership Tricolore. Sarà sicuramente il palermitano Savioli con la BMW ad inserirsi nella battaglia tra il varesino ed il bresciano, ma ci saranno anche il biellese Ubertino, Rimoldi, Carrara e Morando, sempre con le Porsche.
Nella costellazione delle “2000″ spiccano Ivan Fioravanti con la Ford RS MK 2, il novarese Dino Vicario con la inglese ma in versione MK1, il cuneese Sergio Mano con la Fiat 131 Abarth confrontandosi direttamente con Giulio Pedretti, Cristian Boninsegna, ma anche con il marchigiano Riccardo Bucci ed il genovese Maurizio Rossi, entrambi con le Alfa Romeo GTV. Ma si segnalano anche Astesana, Ford Escort, Ferron, Barsanti, Cabella, Pinzano con le Opel Kadett GTE.

Tra le più piccole, ma cattive, si ripresenta Luigi Capsoni con la Alpine Renault A 110, ma in versione 1600 di cilindrata, con la Fiat 128 è iscritto Fabrizio Cravero, con le Volkswagen Golf GTi Ospedale, Giudicelli e Manetti. Luca delle Coste saprà farsi valere con la Peugeot 104 Zs ex Del Zoppo.

E poi ci saranno i dieci del trofeo A112 Abarth. Tra le “scorpioncine” il pronostico è aperto con il perugino Giorgio Sisani alla ricerca il tris stagionale, ma dovrà vedersela con il locale Maurizio Cochis, Orazio Droandi ma anche i cugini trentini Alessandro e Francesca Nerobutto, l’imperiese Enrico Canetti, Francesco Mearini, la vicentina Lisa Meggiarin, il biellese Massimo Soffritti.

Il programma della quarta edizione del Rally Lana Storico prevede le Verifiche tecniche e sportive a Biella, dalle 16 alle 23 di domani, venerdì 20 giugno. Lo start alla competizione avverrà sabato 21, alle ore 9, da Centro commerciale “Gli Orsi”; l’arrivo è previsto sempre a “Gli Orsi” per domenica 22 alle 15.50. Lo sviluppo totale percorso è pari a 474,42 chilometri, 111,8 sono i chilometri delle undici prove speciali in programma.

 

Vincitori gare 2014:

Rally delle Vallate Aretine: “Pedro” – Baldaccini – Lancia Rally 037;

Rally Sanremo: “Pedro” – Baldaccini- Lancia Rally 037;

Rally Storico Campagnolo: Negri – Zegna – Audi Quattro;

Targa Florio Historic R.: “Pedro” – Baldaccini- Lancia Rally 037.

 

Calendario 2014:

  • 8 marzo H. Rally delle Vallate Aretine;
  • 5 aprile Sanremo Rally Storico;
  • 26 aprile Rally Campagnolo;
  • 10 maggio H Rally Targa Florio;
  • 21 giugno Rally Lana Storico;
  • 12 luglio Circuito di Cremona;
  • 30 agosto Rally delle Alpi Orientali;
  • 20 settembre Rally Elba Storico;
  • 11 ottobre Rally Due Valli;
  • 25 ottobre Rally Piancavallo Storico.

 

Albo D’Oro:

2004 Gerri Macchi del Sette (Alfa Romeo 1900 Ti);

2005 Maurizio Elia (Porsche 911);

2006 Gerri Macchi del Sette (Alfa Romeo SV);

2007 Andrea Polli (Lotus Elan);

2008 Luisa Zumelli(Porsche 911);

2009 Salvatore Riolo (Porsche 911 Rsr);

2010 Marco Savioli (Porsche 911 Rsr);

2011 Lucio Da Zanche (Porsche 911 Rsr);

2012 Lucio Da Zanche (Porsche 911 Rsr);

2013 Matteo Musti (Porsche 911 Sc).

 

Lascia un Commento

© 2012 1MEDIA S.r.l - P. IVA 10662090017 - Via Massa 11/C - 10023 - Chieri (TO)
Tel. +39 (0)11.9470400 (r.a.) - Fax +39 (0)11.9470577 - E-mail: segreteria@1media.it - www.barberoeditorigroup.it | Create by Artwork - web agency milano