Gallery Fortin-Pilè su A112 Elite siglano l’assoluta al 19° Sestrierestorico

Fortin-Pile Sestriere 2014

Top Car Alberto Aliverti ed Emanuele Calogero con la Fiat 508 S del 1933. Gara perfetta con splendida cornice di pubblico.

Sestriere 29 Giugno 2014 – Si è chiusa domenica 29 giugno la 19° edizione del Sestrierestorico – 2° TrofeoGino Valenzano“, celebre gara di regolarità per auto storiche e moderne abbinata al 3° Ecorally del Sestriere. Due le tappe in programma per una competizione che ha visto 52 vetture iscritte tra auto storiche e moderne alimentate a benzina, gasolio, metano e ibride elettriche. Due giornate di gara in cui non contava la velocità bensì la massima precisione, al centesimo di secondo, nel passare sui pressostati disposti nelle varie prove speciali, rispettando la tabella di marcia diffusa degli organizzatori. Alla fine i più regolari sono stati Pierluigi Fortin e Laura Pilé su A112 Elite del 1981 risultati così i vincitori del 19° Sestrierestorico con 148 penalità. La seconda piazza assoluta è andata a Gianmario Fontanella e Annamaria Covelli (Porsche 356° del 1955) con 152 penalità. Terza piazza pari merito, condivisa con 154 penalità, tra Maurizio Aiolfi e Riccardo Riboldi (A112 Abarth 70HP) e Guido Barcella e Ombretta Ghidotti (A112 Abarth del 1979). Questi ultimi sono scalati poi di una posizione in virtù della discriminante di una penalità più alta nella prima speciale disputata. Le prime posizioni dell’Assoluta rispecchiano fedelmente anche la classifica riservata alle Auto Storiche.

Aliverti-Calogero Sestriere 2014La classifica riservata alle Top Car, ancor più veterane rispetto alle Auto Storiche, ha visto imporsi la Fiat 508 S del 1933 di Alberto Aliverti ed Emanuele Calogero con 5.973 penalità. Tra le vetture Moderne la prima posizione è stata colta da Ivan Bartoli al volante di una Ferrari Scuderia del 2009 con 517 penalità.

Il 3° Ecorally del Sestriere, per vetture ecologiche, ha visto la Fiat 500 Abarth alimentata a metano di Massimo Liverani e Valeria Strada salire sul gradino più alto del podio con 448 penalità.

 

STARTER D’ECCEZIONE

Sabato 28 a dare il via a questa 19° edizione del Sestrierestorico è stata la Campionessa del Mondo di Corsa in Montagna Alice Gaggi con tanto di bandiera Tricolore sventolata in Piazza Agnelli. La Gaggi è in ritiro in questi giorni a Sestriere assieme agli altri compagni della Nazionale Italiana di Corsa in Montagna e di Mezzo Fondo in preparazione per i prossimi impegni internazionali. Recentemente è stato infatti siglato un accordo tra la Fidal ed il Consorzio Sestriere e le Montagne Olimpiche che ha portato all’apertura del Centro di Allenamento in Quota a Sestriere. Gaggi e compagni saranno impegnati nel Campionato Europeo di Corsa in Montagna in programma il prossimo 12 luglio a Gap in Francia.

 

LA GARA

La prima tappa si è disputata sabato 28 giugno ed è stata un autentico tour delle montagne olimpiche piemontesi. Le vetture sono partite alle ore 9.30 da Piazza Agnelli a Sestriere ed hanno affrontato le prime prove speciali ai 2.035 metri d’altitudine del Colle prima di scendere in Val Chisone, a Pragelato, proseguendo sino ad Airasca da dove hanno iniziato la salita verso la Colletta di Cumina che li ha portati in Val Susa attraversando Giaveno, Avigliana. Dopo il riordino delle vetture ad Almese la corsa è proseguita con le prove speciali a Bussoleno, Mattie e Cesana Torinese. Da qui i concorrenti hanno affrontato l’ultimo tratto rientrando a Sestriere lungo la strada che attraversa Sauze di Cesana. Si è chiusa così al Colle del Sestriere la prima frazione sulla distanza di 250 km. Domenica mattina la pioggia ha condizionato l’avvio della seconda tappa (150 km) con le vetture che sono scese a Cesana Torinese disputando nuove prove speciali. Da Cesana si è tornati a salire a Sauze d’Oulx per poi ridiscendere a Susa per un’altra tornata di passaggio sui pressostati nella centralissima Piazza della Repubblica. Per fortuna la pioggia ha concesso una tregua con i concorrenti che si sono diretti poi a Venaus salendo sino al Comune di Moncenisio dove hanno affrontato altri due passaggi di precisione attorno all’incantevole lago della Ferriera. Dopo un lungo tratto di trasferimento sono rientrati a Cesana Torinese per disputare le ultime prove speciali raggiungendo poi il Colle del Sestriere poco dopo le 13.00 dopo aver effettuato in totale, tra le due giornate, ben 59 passaggi sui pressostati.

 

19° Sestrierestorico 2014: Classifiche Finale

Con Internet Explorer puoi visualizzare il PDF cliccando qui (PDF, 170KB)

Lascia un Commento

© 2012 1MEDIA S.r.l - P. IVA 10662090017 - Via Massa 11/C - 10023 - Chieri (TO)
Tel. +39 (0)11.9470400 (r.a.) - Fax +39 (0)11.9470577 - E-mail: segreteria@1media.it - www.barberoeditorigroup.it | Create by Artwork - web agency milano