Gallery Trofeo Alpi Occidentali: partenza sprint al Rally del Tartufo

 

Trofeo Alpi Occidentali 2016

 

Tartufo 2016 Podio Marasso-Canuto

Venti partecipanti, di cui 17 iscritti anche al Trofeo Michelin, quindici al traguardo sono i numeri della prima uscita del challenge che riunisce le più antiche e blasonate gare piemontesi. Il migliore all’arrivo è Massimo Marasso, terzo assoluto, mentre il comando della classifica, grazie ai giochi dei coefficienti, lo prende Andrea Castagna. Il ricco montepremi di 24.000 € messo in palio da organizzatori e Michelin cresce ulteriormente grazie ai premi che saranno distribuiti ai vincitori dei dieci Raggruppamenti, al miglior classificato nell’Under 25 e della classifica femminile.

ASTI (5 aprile) – Parte con il piede giusto il Trofeo Alpi Occidentali che al 28° Rally del Tartufo di domenica scorsa, 3 aprile, schiera venti equipaggi al via, conquista il terzo gradino del podio nella classifica assoluta con Massimo Marasso, il migliore degli iscritti al traguardo, la vittoria in Classe A7 con Cosimo De Tommaso e Classe N2 con Andrea Castagna.

“Siamo molto soddisfatti della partenza del Trofeo Alpi Occidentali” commenta Federico Lastrucci, coordinatore del Challenge “perché abbiamo raggiunto un buon numero di iscritti, fra i quali anche un concorrente femminile (Monica Caramellino). A questo proposito possiamo comunicare che, oltre ai 24.000 € di montepremi garantiti dagli organizzatori e dal Trofeo Michelin, distribuiremo un significativo premio a tutti i vincitori dei dieci raggruppamenti in cui è suddivisa la classifica del Trofeo Alpi Occidentali, oltre ad aver messo in palio un premio per chi si classificherà primo nel femminile ed al migliore degli Under 25”.

Ottima gara di Massimo Marasso, per la prima volta con la Ford Fiesta R5 di Balbosca, che ha condotto una gara precisa e senza sbavature che lo ha visto terza forza in campo per tutta la durata del rally, assicurandosi un posto sul podio finale della gara sin dalle prime battute. Marasso ha sfruttato nel migliore dei modi le performance della Fiesta per imporsi con margine nella speciale classifica del Trofeo Alpi Occidentali. Ha invece dovuto lottare per conquistare la quinta piazza assoluta Patrick Gagliasso (Peugeot 207 S2000) ottenuta sul palco finale di Piazza San Secondo con un margine di appena 6/10 sul più vicino inseguire, mentre non ha avuto problemi a conquistare la seconda piazza fra gli iscritti al Trofeo Alpi Occidentali, e ad essere il migliore fra gli iscritti al Trofeo Michelin. Gara studio per il varesotto Cosimo De Tommaso, che ha dominato la Classe A7 con la Clio Williams conquistando il tredicesimo posto assoluto, ma ha dovuto approfondire la conoscenza, chilometro dopo chilometro, con gli pneumatici Michelin che usava per la prima volta. Visto l’eccellente risultato finale c’è da pensare che la fase di studio sia finita. Due posizioni dietro nella classifica assoluta (15° in generale e quinto di Trofeo Alpi Occidentali) insegue “Lello Power” che ha inizialmente tentato di agganciare i vertici della Classe A6, per gestire poi nella seconda parte di gara e raccogliere punti importanti per il Trofeo Alpi Occidentali.

Buona prestazione anche per l’altro varesino in gara, Paolo Comendulli, terzo di Classe R2B e 18esimo assoluto con la Twingo, che ha dovuto recuperare il tempo perso per un testacoda nella prima prova speciale di Portacomaro. A seguire Andrea Castagna, mattatore in Classe N2 e ventesimo assoluto che ha dimostrato tutta la sua grinta strusciando tutte le numerose rotoballe del percorso, nel tentativo di agganciare Comendulli per aumentare il suo già ricco bottino di punti nel Trofeo Alpi Occidentali e nel Trofeo Michelin. Quindi il genovese Giovanni Ferrando, 23° assoluto che dopo una partenza difficile per problemi di assetto non corretto della sua Clio RS di Classe N3 ha saputo riportarsi fra i migliori dieci della classifica del Trofeo Alpi Occidentali. Subito dietro il locale Sergio Patetta, che ha dovuto affrontare la prova di Portacomaro-2 con la Clio RS di Classe N3 non bilanciata a causa di una foratura patita in trasferimento, per poi dover rallentare nel finale per problemi al cambio, che gli fanno stare stretto il 24° posto assoluto, terzo di Classe N3 e ottavo di Trofeo Alpi Occidentali. Nona piazza di Trofeo Alpi Occidentali, 26esima assoluta e terza di Classe A6 per Giacomo Bizzini che non è riuscito ad esprimersi al meglio; chiude la graduatoria dei primi dieci del Trofeo, 34° assoluto e quarto di Classe N3 Renzo Bertola, molto soddisfatto della sua seconda parte di gara, dopo aver inseguito una panne elettrica per le prime quattro prove speciali che lo avevano fatto precipitare in fondo alla classifica assoluta. “Sono uno abituato a guardare il bicchiere mezzo pieno” commenta sul palco arrivi il pilota di Cossano Belbo. “Invece di essere qui in piazza San Secondo a festeggiare la fine della gara, potrei essere fermo a bordo strada con la Clio ammutolita”. Se non è ottimismo questo…

Undicesimo di Trofeo Alpi Occidentali, 35° assoluto e quarto di Classe A5 l’astigiano Mario Viotti, che non è mai potuto entrare nel vivo della lotta a causa di un cambio troppo corto che non permetteva alla sua Peugeot 106 Rallye di ottenere delle velocità di punta confrontabili con quelle degli avversari. Gara faticosa per Carlo Camere, con la sua Clio R3C che conquista la dodicesima piazza nel trofeo, davanti al coriaceo novarese Alessandro Daniele, che supera la rottura della cinghia dell’alternatore al secondo parco assistenza della sua Peugeot 106 Rallye di Classe N2, ma non si arrende e nonostante i 40” di penalità (per i quattro minuti di ritardo al Controllo Orario di uscita parco assistenza) lotta fino alla fine e riesce ad incamerare un buon gruzzolo di punti. Chiudono la graduatoria Maurizio Valfrè con la Mini Cooper di categoria Racing Start e Roberto Gobbin con la Panda di Classe A5.

Sfortuna per gli altri cinque concorrenti del Trofeo Alpi Occidentali presenti al via del Rally del Tartufo domenica mattina. Subito fuori il monregalese Andrea Borgna che capotta più volte con la sua Peugeot 206 di Classe N3 al dosso della prima prova di Portacomaro. Nessun danno all’equipaggio, ma macchina danneggiata ed impossibilitata a proseguire. Stessa sorte, per un dritto nel secondo passaggio sulla speciale di Celle Enomondo per la grintosa Monica Caramellino, che stava occupando con disinvoltura una posizione fra i primi dieci del Trofeo Alpi Occidentali, prima di compiere un dritto e strappare una sospensione della sua Peugeot 208 R2B. Fuori in un campo nella Portacomaro-2 anche il locale Nico Raguso, mentre era ottavo assoluto, primo di Classe S1600 e quarto di Trofeo Alpi Occidentali. Grande delusione per il genovese Marco Strata che si è trovato con il motore ammutolito della sua Mitsubishi Lancer EVO X dopo un paio di chilometri della Portacomaro-2 mentre stava lottando per entrare sul podio della classifica assoluta, oltre che per il primato del Trofeo Alpi Occidentali. Uguale rammarico per Gianluca Tavelli, fermato da un problema alla frizione alla Citroën C2 che aveva già pesantemente condizionato la gara del canavesano nelle fasi precedenti.

Grazie ai coefficienti di Raggruppamento prende il comando del Trofeo Alpi Occidentali dopo la prima gara Andrea Castagna che conduce davanti a Giacomo Bizzini e “Lello Power”, quindi Cosimo De Tommaso ed Alessandro Daniele. Per Marco Strata, Nico Raguso, Monica Caramellino, Gianluca Tavelli ed Andrea Borgna solo i punti di presenza, ma avranno modo di rifarsi nelle prossime cinque uscite.

“Il bilancio di questa prima uscita è ottimo” analizza Federico Lastrucci. “Soprattutto sta funzionando la partnership con la Michelin visto che ben 17 dei 20 iscritti partecipano anche al Trofeo indetto dalla casa francese. Un’ottima percentuale. Adesso ci stiamo preparando per il secondo appuntamento, il Rally Coppa d’Oro di Alessandria del 23-24 aprile, dove contiamo di incrementare in modo significativo il numero di iscritti. Per rendere questo trofeo sempre più avvincente e combattuto.

Al 1° Trofeo Alpi Occidentali sono ammessi tutti i conduttori con Licenza ACI Sport in corso di validità e sono ammesse tutte le vetture previste dalla Norma Generale Settore Rally. Le classifiche saranno redatte in base all’ordine di arrivo dei soli iscritti al Trofeo Alpi Occidentali nella graduatoria finale del rally (classifica avulsa). Sarà inoltre assegnato un bonus di partecipazione crescente, rally dopo rally (due punti alla prima gara, quattro alla seconda, etc.). L’iscrizione può essere formalizzata prima della prima gara cui il conduttore intende partecipare o compilando l’apposito modulo sul sito www.trofeoalpioccidentali.it. La tassa di iscrizione al Trofeo Alpi Occidentali è pari a 250,00 € più IVA. Il montepremi totale di 24.000,00 € sarà suddiviso fra i primi cinque classificati al Trofeo Alpi Occidentali e il Premio Speciale “Michelin”; al vincitore della speciale classifica Due Ruote Motrici in premio la partecipazione gratuita alla Ronde Gomitolo di Lana (Biella) del 6 novembre. Saranno inoltre premiati i vincitori dei dieci Raggruppamenti in cui è suddiviso il Trofeo Alpi Occidentali, il primo classificato della graduatoria femminile ed il migliore degli Under 25. I premi sono cumulabili.

 

Calendario

02-03 aprile 28° Rally Tartufo (Asti)
23-24 aprile 42° Rally Coppa d’Oro (Alessandria)
07-08 maggio 31° Rally Città di Torino
18-19 giugno 52° Rally Valli Ossolane
02-03 luglio 15° Moscato Rally (Santo Stefano Belbo, CN)
17-18 settembre 43° Rally Team ‘971 (Chieri, TO)

 

Classifiche Trofeo Alpi Occidentali 2016

Con Internet Explorer puoi visualizzare il PDF cliccando qui (PDF, 291KB)

 

Lascia un Commento

Vendo

Noleggio

No posts found.

© 2012 1MEDIA S.r.l - P. IVA 10662090017 - Via Massa 11/C - 10023 - Chieri (TO)
Tel. +39 (0)11.9470400 (r.a.) - Fax +39 (0)11.9470577 - E-mail: segreteria@1media.it - www.barberoeditorigroup.it | Create by Artwork - web agency milano