Gallery Novità ed emozioni nel Trofeo Abarth 124 rally

La Abarth 124 rally affidata a Miki Biasion

  • Importante debutto nella stagione 2017 con la nuova Abarth 124 rally.
  • Ricco montepremi e un pacchetto di servizi a 360° per piloti e team sui campi di gara.

Abarth aumenta nel 2017 il suo impegno nel mondo racing rinnovando una tradizione quarantennale nell’ambito dei trofei monomarca. Nel 1977 venne disputata la prima edizione del Campionato Autobianchi A112 Abarth, che ha permesso a molti piloti di mettersi in mostra in questa specialità e, quarant’anni dopo, la Casa dello Scorpione propone nuovamente un trofeo promozionale fortemente innovativo, grazie a un’automobile che rappresenta una grande novità. L’Abarth 124 rally rompe infatti gli schemi, coniugando spettacolo e tecnologia: la trazione posteriore garantisce spettacolo e, grazie a un preciso lavoro di sviluppo, raggiunge prestazioni assolute di altissimo livello.

La vettura è già omologata nella categoria R-GT e può quindi prendere parte alle competizioni nazionali e internazionali. Abarth organizza il Trofeo Abarth 124 rally, che si articola su 7 rally tutti nell’ambito del Campionato Italiano Rally: 6 su fondo asfaltato e uno su fondo sterrato. In questo modo chi partecipa al Trofeo può concorrere anche per la conquista dell’inedito titolo italiano della categoria R-GT.

Molto ricco il montepremi, che prevede riconoscimenti per la classifica assoluta, per gli Under 23 e per i team. Tutti i premi gara che prevedono 5.000 euro per il primo classificato, 4.000 euro per il Team e 2.000 euro per gli under 23 sono cumulabili.  Il Regolamento prevede  che le prime 3 posizioni sia di gara che finali  vengano premiate in ogni categoria. La vera novità del montepremi è infatti l’inserimento di un riconoscimento per le squadre meglio classificate con un montepremi finale pari a 30.000 euro.  Per il Vincitore della Classifica Under 23 è prevista la partecipazione al Rally di Monza 2017 con la 124 rally ufficiale Abarth.  inoltre sono previsti, il Super corso federale ACI Sport e un “master rally” organizzato direttamente dalla Squadra Corse Abarth. Il vincitore della classifica finale Assoluta avrà in premio un esemplare del nuovo Abarth 124 spider stradale.

Organizzando direttamente il Trofeo, Abarth offrirà agli iscritti una serie di servizi per agevolare il lavoro dei team: sui campi di gara sarà infatti presente un servizio di assistenza ricambi, con la presenza di tecnici che forniranno la loro consulenza durante la gara. Sarà inoltre allestita un’area hospitality con catering e animazione dedicata agli equipaggi e ai loro team. Ampia la visibilità mediatica, con un ufficio stampa e tv dedicata e una serie di iniziative sui più importanti social media.

Visto il grande interesse da parte dei piloti e dei team stranieri è allo studio un challenge internazionale europeo basato su 5 gare con diversi coefficienti di difficoltà e un montepremi finale. Tutte le informazioni relative al Trofeo Abarth 124 rally sono disponibili sul sito racing.abarth.com oppure contattando il team Racing di Abarth scrivendo a 124rally@abarth.com.

Vero punto di forza del campionato è l’Abarth 124 rally. Un’autentica auto da corsa, allestita ed elaborata direttamente da Abarth e venduta pronta corse al prezzo di 140.000 euro.

Il briefing che ha guidato lo sviluppo ha fissato gli elementi chiave della vettura:

  • Una vettura leggera e con una perfetta distribuzione dei pesi
  • Un motore potente e affidabile e performance di alto livello
  • Inserimento in curva fulmineo e assenza di sottosterzo
  • Grande motricità in ogni condizione
  • Il divertimento di una trazione posteriore combinato con tecnologie state of the art
  • Una vettura facile da gestire per i team  e i tecnici, con un ridotto costo di gestione

Il  motore è il 1800 cm3 bialbero turbo a iniezione diretta. Grazie alle diverse mappature selezionabili garantisce una potenza fino a 300 CV a 6500 giri e un’ottimale curva di coppia, elemento fondamentale per permettere al pilota il bilanciamento con sterzo e acceleratore in sovrasterzo. Le prestazioni sono mozzafiato, e le accelerazioni brucianti vengono sottolineate dal sound pieno e coinvolgente. Inoltre, per esaltare ulteriormente le prestazioni il motore è accoppiato a un rapido cambio sequenziale a 6 marce con shift paddles e la motricità è garantita anche dal differenziale autobloccante meccanico.

I rally sottopongono le vetture a sollecitazioni estreme; ecco perché l’ottimo schema meccanico della vettura di serie è stato ulteriormente sviluppato: il quadrilatero alto anteriore e il multilink posteriore prevedono una cinematica ottimizzata e sono ora montati su specifici subframe che assicurano al tempo stesso una maggiore resistenza meccanica e una forte riduzione del peso, mentre i giunti metallici garantiscono la più alta precisione di guida.

Per garantire il massimo grip in ogni condizione stradale e adattarsi alle diverse special stages, i tecnici della Squadra Corse hanno posto grande cura nel definire le possibilità di set up delle sospensioni, che prevedono un’ampia regolazione degli angoli caratteristici, un’escursione maggiore per i fondi difficili e, soprattutto, ammortizzatori idraulici a quattro vie che permettono di configurare in modo estremamente preciso il comportamento in compressione ed estensione e la risposta alle alte o basse frequenze,  assecondando il feeling del pilota.

La meccanica di prim’ordine ha richiesto un sistema elettronico di nuova generazione, sia per garantire le massime performance su strada sia per ottimizzare peso e ingombri.

Grazie all’alto livello di integrazione, tutti i comandi principali sono raggruppati in modo ergonomico nel volante; in questo modo il pilota può ad esempio scegliere le diverse calibrazioni del motore e dell’antilag system oppure selezionare la modalità di utilizzo del traction control, da quella pensata per le speciali su asfalto ad alto grip a quella ideata per garantire la massima performance anche  in condizioni di bassa aderenza.

I comandi secondari sono invece concentrati nella zona del tunnel per essere azionabili eventualmente anche dal navigatore in condizioni critiche o durante i trasferimenti.

I tecnici della Squadra Corse hanno posto grande attenzione agli aspetti di manutenzione della vettura e al contenimento dei costi chilometrici, per permettere ai tanti piloti emergenti o ai gentlemen driver di accedere al mondo dei rally, interpretando al meglio lo spirito di Carlo Abarth. Una moderna vettura da rally deve essere pensata non solo per assicurare le massime performance ma anche per permettere a piloti, navigatori e tecnici di poter contare su un mezzo meccanico che possa soddisfare le loro aspettative e adattarsi  a molteplici impieghi e situazioni. Ecco perché il nuovo Abarth 124 rally offrirà la possibilità di scegliere diverse configurazioni e setup, dagli aspetti meccanici veri e propri, come l’assetto terra, alla scelta della livrea degli esterni, per richiamare gli indimenticabili trionfi dello Scorpione nei rally di tutto il mondo.

La vettura è stata sviluppata pensando fin da subito per facilitare gli interventi sul campo gara e ai ridotti costi di gestione. Ad esempio, i subframe delle sospensioni sono già predisposti per il montaggio dell’assetto terra con una doppia posizione di fissaggio dei braccetti, lo stesso assetto terra non richiede la sostituzione delle pinze ma un montaggio specifico.

Infine, il codice SE139 del progetto affonda le radici nel cuore pulsante della storia del brand, rifacendosi direttamente a Karl Abarth. La sigla SE sta infatti per “Sports” ed “Experimental”, collegamento diretto ai valori Abarth di produzione artigianale e progresso tecnico. Invece, il numero progressivo 139 ricorda che in 67 anni di storia Abarth ha sviluppato in media due progetti da corsa all’anno: un risultato eccezionale che pochi altri produttori automobilistici possono vantare.

La nuova Abarth 124 rally può essere ordinata consultando il sito racing.abarth.com e scrivendo a 124rally@abarth.com. Il Team Racing di Abarth e i concessionari Abarth Racing sono  a disposizione di tutti i clienti per rispondere alle domande e soddisfare tutte le richieste di carattere tecnico e commerciale.

Una formula ampiamente collaudata nel Trofeo Abarth in pista, che nel 2017 vivrà la sua nona stagione consecutiva con le Abarth 695 Assetto Corse Evoluzione e le Abarth 595 OT, e di cui presto sarà divulgato il calendario

Con queste iniziative Abarth conferma la sua filosofia, che abbina le corse alle versioni di serie della propria gamma di automobili di alte prestazioni, che sanno suscitare la passione in che le guida su strada e in pista.

 

Calendario Trofeo Abarth 124 Rally:

19 marzo 40° Rally del Ciocco

2 aprile 64° Rallye Sanremo

23 aprile 101° Targa Florio

14 maggio 24° Rally Adriatico

4 giugno 50° Rally del Salento

17 settembre Rally di Roma Capitale

15 ottobre 35° Rally Due Valli

 

Lascia un Commento

Vendo

Noleggio

No posts found.

© 2012 1MEDIA S.r.l - P. IVA 10662090017 - Via Massa 11/C - 10023 - Chieri (TO)
Tel. +39 (0)11.9470400 (r.a.) - Fax +39 (0)11.9470577 - E-mail: segreteria@1media.it - www.barberoeditorigroup.it | Create by Artwork - web agency milano