Gallery Citroen Racing: in Argentina una prova incompiuta

FIA WORLD RALLY CHAMPIONSHIP 2017 - WRC ARGENTINA

Il week-end di Citroën Total Abu Dhabi WRT in Argentina, frustrante per diversi aspetti, si conclude con un doppio ritiro. Sempre fiduciosa nel suo potenziale, la squadra deve ora concentrarsi sulle prossime prove, con l’obiettivo di tornare a vincere.

Debutto del Rally d’Argentina giovedì sera con una speciale nelle vie di Córdoba. Dopo una notte nel parco chiuso, i concorrenti sono partiti venerdì per una lunga tappa di otto speciali. Kris Meeke e Paul Nagle sono partiti alla grande.

La PS3 ha visto la Citroën C3 WRC n°7 al secondo posto, a meno di dieci secondi dal leader. Ma nella Santa Rosa – San Agustin una compressione ha fatto volare la vettura, che ha cappottato atterrando su un argine. Il britannico è riuscito a completare la PS4 perdendo però diversi minuti. Anche Craig Breen ha concluso la speciale al rallentatore. Come il suo compagno di squadra, a causa di una compressione, l’irlandese non ha potuto evitare un colpo al sottoscocca contro un sasso, danneggiando il cambio, che è rimasto bloccato in quinta.

Per i danni subiti, le due auto sono state costrette all’abbandono sul tratto di collegamento senza concludere la prova. Per permettere ai loro equipaggi di disputare il Rally2 il mattino successivo, i meccanici e gli ingegneri del Citroën Racing hanno lavorato intensamente per ovviare ai danni.

Sabato, le due C3 WRC sono uscite dal parco chiuso, ma i meccanici hanno diagnosticato una perdita d’olio sull’auto di Craig Breen. Per evitare di danneggiare il motore, l’irlandese non ha preso parte a questa seconda tappa, per lasciare ai tecnici il tempo di smontare il gruppo motopropulsore e sostituire un pezzo danneggiato nell’urto del giorno precedente.

Dopo una speciale dedicata a verificare il funzionamento della sua auto, Kris Meeke ha ritrovato il ritmo siglando due migliori tempi (PS11 e 12) prima dell’assistenza di metà giornata. Sfortunatamente il secondo passaggio nelle speciali si è concluso con un’altra uscita di strada. La Citroën ha urtato un argine ad alta velocità nella PS14 e si è ribaltata per ben otto volte, rendendo definitivo l’abbandono.

Domenica è rimasto solo Craig Breen a difendere i colori del team. Al suo debutto nella prova, l’irlandese ha proseguito l’apprendimento su un terreno così particolare. Quarto nella El Condor – Copina e terzo nella Mina Clavero – Giulio Cesare, ha mostrato la sua capacità di adattarsi e migliorare. Nell’ultima assistenza il team ha deciso tuttavia di ritirare la vettura, per poter usufruire per i prossimi rally della quota di ricambi imposta dal regolamento.

 

Lascia un Commento

Vendo

Noleggio

No posts found.

© 2012 1MEDIA S.r.l - P. IVA 10662090017 - Via Massa 11/C - 10023 - Chieri (TO)
Tel. +39 (0)11.9470400 (r.a.) - Fax +39 (0)11.9470577 - E-mail: segreteria@1media.it - www.barberoeditorigroup.it | Create by Artwork - web agency milano