Gallery Il Tricolore Montagna Autostoriche va alla Consuma

Antonio Angiolani - March 783 - 26

Dal 27 al 29 maggio il Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche ancora in Toscana per la 4^ sfida stagionale.

Pelago (FI), 26 maggio 2016 – Il Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche dal 27 al 29 maggio arriva alle porte di Firenze per il quarto appuntamento stagionale alla 52^ Coppa della Consuma, organizzata dalla Reggello Motorsport sugli 8430 metri della strada strada che unisce la località Diacceto di Pelago alla Consuma. Un percorso altamente tecnico per la sua scorrevolezza dove solo chi sa interpretarlo senza imperfezioni può ottenere la prestazione. Le operazioni di verifica inizieranno venerdì dalle 15.30 alle 19.00, una seconda sessione è prevista nella mattinata di sabato 28 maggio dalle 8.30 alle 11.30, alle 15.00 partirà la prima delle due manche di prove ufficiali. Domenica 29 maggio alle 9.30 il Direttore di Gara Fabrizio Fondacci darà il via alla 52^Coppa della Consuma su salita unica. In 4° Raggruppamento il senese Uberto Bonucci si presenta da leader con l’Osella PA 9/90 BMW portacolori del Team Italia, ma la sua caccia ai punti tricolori sarà resa difficile dalla presenza dei fratelli abruzzesi Stefano e Simone Di Fulvio, i portacolori della Bologna Squadra Corse sulle Osella PA 9/90 BMW, rispettivamente da 2500 e 2000 cc. Ma in cerca di punti utili sono anche il pisano Piero Lottini, anche lui su Osella PA 9/90 e Andrea Pezzani sulla Lucchini SN, al comando della classe 3000. Per la classe 2500 in testa c’è il piemontese Paolo Cantarella con la sua Osella PA 10. l’alfiere del Club Italia che precede di due lunghezze Silvano Brandi e di 5 Pier Luigi Carnevaletti, entrambi al via sulle Bogani. Tra le Sport prototipo del 3° Raggruppamento Stefano Peroni può ambire a prendere il comando della classe BC 2000 con l’Osella PA 8/10 testata da papà Giuliano impegnato nelle moderne; ma a difendere le posizioni da podio tricolore ci sarà anche Gianluca De Camillis con la Lola Ford T590, con il ritorno di Antonio Viel su Osella PA9 e Enrico Gihni su AMS, sicuri avversari scomodi. In 1° raggruppamento Tiberio Nocentini è pronto ancora una volta a fare la voce grossa grazie alla bella e sempre prestante Chevron B19, ma certamente Giancarlo Chianucci e sulla Lancia Fulvia Barchetta e Marco Masini sulla Devin Sport saranno pronti ad attaccare al vetta. Si rivelano sempre più incisive le monoposto di 5° Raggruppamento nel tricolore 2016, con il marchigiano alfiere Pave Motorsport Antonio Angiolani in testa grazie ad un tris di successi ottenuti finora con l’agile March 783, mentre diventa molto incalzante la Dallara F.3 386 che il milanese della Squadra Piloti Senesi Alessandro Trentini sta perfettamente adeguando alle salite. Gina Colotto punta tutto sula costanza ed arriva alla Consuma al 3° posto con la Formula Abarth, davanti all’umbro campione in carica Aldo Panfili non entrato nel perfetto ritmo con la Abarth F. Italia. Le auto GT e Turismo sono finora protagoniste incontrastate del 2° Raggruppamento con l’emiliano Giuliano Palmieri che tiene il comando, per la Consuma ha scelto la Porsche Carrera in luogo della potente De Tomaso Pantera, mentre è sempre pronto ad insinuarsi il corregionale Idelbrando Motti su Porsche Carrera RS, stessa vettura per il palermitano Matteo Adragna, in ottima forma in questo avvio di stagione. Sulla De Tomaso Pantera ci sarà Ivo Cresci per la gara di casa, mentre continua il proficuo apprendistato in salita per il rallista palermitano Alessandro Russo sulla Porsche Carrera. Per la classe TC 2000 torna in gara Fosco Zambelli con la bella Alfa Romeo GTA per provare a spodestare Salvatore Asta sempre protagonista con la BMW 2002, ma ora costretto alla rimonta. Dalla Sicilia in classe TC 1300 Vincenzo e Giacomo Barone cercheranno altri punti utili con le loro Fiat 128, con cui il primo è leader di classe. Molte le auto GT e Turismo capaci di ambire alle parti alte delle classifiche di tutti i raggruppamenti, ad iniziare dal 4° dove svettano le Lancia Delta 16V di Andrea e Nicolò Fedolfi, la BMW M3 di Matteo Barletta o la Ford Sierra Cosworth di Mirko Giannini. In 3° Raggruppamento arriva nel CIVSA il pistoiese Alessio Pacini che o scorso anno ha dominato le scene con la Fiat X1/9, che potrebbe contrastare la leadership di categoria del napoletano portacolori Scuderia Vesuvio Gennaro Ventriglia, mentre in classe Silhouette 2000 sarà lotta annunciata tra il siciliano Francesco Corallo sull’Alfa Romeo, Giancarlo Bianchetti su BMW 2002 e Dino Valzano su Porsche Carrera, in cerca di posizioni da podio tricolore. In GTS oltre 2500 l’esperto Giuseppe Gallusi su Porsche 911, darà certamente la caccia alla vetta di gruppo. In 1° Raggruppamento riflettori puntati sulla Jaguar E Type del bolognese Vittorio Mandelli, anche se prestazioni di rilievo sono attese da Alessandro Rinolfi sempre molto incisivo con la sua Mini Cooper, che in classe T1300 duellerà con l’altra Mini di Alessandro Ermini. Sfida annunciata anche in T1300 tra le Lancia Fulvia Coupè di Giampietro Zampieri e Roberto Rollino. In classe GT 1000 al centro della scena la Abarth 1000 bialbero, molto ammirata vettura con cui il siciliano Gianni Pagliarello difende la Coppa di classe.

 

Classifiche di Raggruppamento dopo tre gare: : 1 Nocentini p 22; 2 Di Fazio 14; 3 Mandelli 11. 2°: 1 Palmieri 26; 2 Motti 21; 3 De Frassini 20. 3°: 1 Ventriglia 17; 2 Gallusi 14; 3 Bargagni Capaccini 13. 4°: 1 Bonucci 21; 2 Pezzani 13; 3 Di Fulvio St. 9. 5°: 1 Angiolani 21; 2 Trentini 17; 3 Colotto 15.

 

Lascia un Commento

© 2012 1MEDIA S.r.l - P. IVA 10662090017 - Via Massa 11/C - 10023 - Chieri (TO)
Tel. +39 (0)11.9470400 (r.a.) - Fax +39 (0)11.9470577 - E-mail: segreteria@1media.it - www.barberoeditorigroup.it | Create by artwork tm